Translate

giovedì 1 agosto 2013

Difendiamo le meduse

Club VivaLeMeduse, mio e di Emma
Laigueglia, 30 luglio 2013

Sapete qual e' stato il "divertimento" delle persone in spiaggia oggi? Catturare le meduse con il retino, fare una buca e sotterrarle vive. Bene! Questo e' il rispetto che abbiamo noi italiani del nostro mare e della sua popolazione.
Pensiamo che il mare sia nostro, che sia di nostra proprietà e che a seconda dei nostri desideri e delle nostre voglie, cioè fare il bagno e rinfrescarci per il gran caldo, abbiamo la  facolta' e la libertà di decidere chi ci possa vivere, di togliere e uccidere chi ci abita nel caso in cui ci sia appunto di fatidio.
A mia figlia ho detto che si poteva ugualmente fare il bagno tenendo gli occhi più aperti e prestando più attenzione. Le ho detto anche che è una questione di tempo e  che come sono arrivate se ne sarebbero andate, trasportate da qualche corrente. Ma le ho detto soprattutto che, essendo esseri viventi, vanno rispettate.
E ho aggiunto: " Tu ed io andiamo Contro Corrente, cioè facciamo diversamente rispetto agli altri, a tutti, perché è la cosa giusta da fare e saremo contente della nostra scelta".
Insieme abbiamo inventato una storia  simpatica sulla medusa Gocciolina che esce dall' acqua e va a passeggio sulla sabbia. Ma abbiamo anche inventato quella della medusa Gocciolona, molto più grande rispetto a Gocciolina, che esce dall' acqua e spaventa tutti i bambini per difendere le sorelline più piccole.

Due informazioni in più...
Potremmo imparare molto dalle meduse. Gli studi hanno verificato che alcuni tipi di meduse sono praticamente immortali e quindi non muoiono mai, anzi con il passare del tempo ringiovaniscono sempre più fino a ricominciare un nuovo ciclo di vita.


Laigueglia, 1 agosto
Se ne sono andate. Ora, carissimi italiani, il mare  e' vostro, prego...accomodatevi!
Medusa del Mediterraneo
Bye
Giuditta











Nessun commento: