Translate

domenica 23 giugno 2013

L'orto a scuola

Seconda esperienza di " PERDITA DI TEMPO": L'ORTO A SCUOLA CON NONNO DINO

Nonno Dino, uno dei personaggi del nostro libro di testo,  è venuto a scuola  veramente; tante volte al pomeriggio ci ha fatto compagnia;  ci ha insegnato a seminare, piantare i bulbi, usare gli attrezzi del contadino, far nascere una pianta di patate.
Con nonno Dino abbiamo lavorato felicemente nell'orto e ci siamo divertiti a sporcarci con la terra, a fare buchi con le mani, a cercare i vermetti.
Lavorando la terra abbiamo imparato a collaborare, a lavorare uniti per un unico progetto, ad avere pazienza nel veder sbocciare un fiore e  ad ammirare quanto è grande e bella Madre Natura. Abbiamo infilato le nostre narici nelle corolle dei tulipani, sentito il profumo della terra, toccato con delicatezza  i petali  dei fiori e  rappresentato dal vero il fiore che preferivamo.
Quercia Palloncino, la grande quercia del giardino che ci ha  dato il benvenuto il primo giorno di scuola di prima, ha seguito ogni nostro passo  nell' orto perché si trova proprio lì vicino e noi abbiamo festeggiato con Lui i suoi compleanni, al cambio di ogni stagione. L' abbiamo festeggiato nudo e spoglio, ricoperto di foglie marroni e gialle, con la chioma grande grande e verde; siamo andati alla scoperta dei nidi sui suoi lunghi rami e abbiamo fatto tante volte il girotondo intorno al suo tronco, l' abbiamo abbracciato forte forte e anche accarezzato; l'abbiamo usato come "toppa" giocando a nascondino. Quercia Palloncino ci ha tenuto compagnia ogni giorno; oltre le  finestre della nostra aula ci guardava e noi guardavamo lui, immenso e bello. 
L' abbiamo salutato l' ultimo giorno di scuola e il  prossimo 12 settembre sarà lì, nel giardino della nostra scuola, vicino al nostro orto,  ad attenderci. 



Anno scolastico 2011-2012
I FIORI NEL NOSTRO ORTO


I tulipani

  LA MACEDONIA

Con la frutta  autunnale dell'orto di nonno Dino abbiamo preparato una gustosa macedonia
QUERCIA PALLONCINO
Quercia Palloncino nelle quattro stagioni.








Anno scolastico 2012-2013
L'ORTO A SCUOLA

"Un orto ha bisogno del rispetto dei tempi: questa attività sviluppa nei bambini l’attenzione verso i ritmi naturali. E' un'esperienza vera di lentezza. L’esperienza dell’orto ha a che vedere con il "prendersi cura", coltivare la terra assecondando i suoi ritmi, può aiutare a trovare un equilibrio. Ho buttato un sasso nello stagno della fretta".
La pedagogia della lumaca, G. Zavalloni



L'orto a scuola
Classe 2^a
a.s.2012-2013



See you.
Giuditta






2 commenti:

Unknown ha detto...

Bellissimo!!! Posso chiederti una cosa? Mi servirebbe sapere a quale pagina del libro "Pedagogia della lumaca" si trova la citazione che hai inserito al fondo (se hai il lirbo). Sembra una richiesta un po' bizzarra, ma ho trovato un estratto del libro e volevo citare proprio quella stessa frase in un lavoro che sto facendo per scuola, ma non compare il numero di pagina nel documento che ho trovato io (la citazione testuale per essere completa necessita anche del numero di pagina!)...ora non posso comprare il libro e le biblioteche di zona non ce l'hanno!
Grazie in anticipo!
Chiara.

Giuditta Donchi ha detto...

Ciao. Mi scuso tantissimo. Vedo solo ora il tuo commento. Di solito nessuno commenta nel mio blog. la pagina del testo è la 25. Mi spiace, ora sarà troppo tardi e non ti servirà più. Mi scuso ancora. Ciao e buon lavoro.