Translate

lunedì 24 giugno 2019

Il mio cervello non va ancora in vacanza

Penso e penso. Qualcuno in passato mi disse che devo pensare di meno, ma non ne sono capace come non sono capace di non andare al mare, di non mettermi a scrivere o a disegnare se sono ispirata, di non  portarmi a casa un gatto se lo trovo per strada, di non dare da mangiare ai pettirossi in inverno o di non leggere libri di letteratura inglese. O di dire ...ma che meraviglia l'autunno, è la mia stagione preferita, e poi che meraviglia  l'inverno e la primavera e l'estate. 
E visto che il cervello funziona sempre, le idee non mancano e la mano segue il pensiero e le idee ho creato una pagina su Facebook che ho chiamato  Ambarabaciccicoccò  e vi ci scrivo filastrocche e poesie in rime, non sdolcinate come quelle che  scrivo in My sweet words ( vedi post precedente).Vi lascio il link se avete voglia di sbirciare.E grazie se vorrete commentare.

Ora proverò a osservare attentamente questi bellissimi disegni dei miei alunni per mettere in mio cervello in modalità holiday, ma se l'ispirazione arriva che ci posso fare... disegnerò e scriverò.
Dicevo... bellissimi disegni. Sì.  Dipinti ad acquerelli ed ispirati alla storia  Mister Seahorse di Eric Carle. Il loro disegnare e dipingere è stato un regalo per me, una bellezza esplosa. E la bellezza va condivisa.  E quindi, ora, li regalo a voi. C'è quello più composto, quello più pungente, quello  dai tratti più dolci, quello più timido e più delicato che cavalca il mare senza farsi notare; quello più panciuto e quello forse parente di un dinosauro o di un draghetto. Infine quello che guarda in sù verso il cielo e quello invece che ha la coda  fatta con i bigodini.
Osservateli bene. Piano piano, perchè sono uno più bello dell'altro. Piano, piano, slow, slow, non come facciamo con tutto ormai in modo veloce e rapido. Meriterebbero di essere messi in mostra in una sala di un famoso museo a Parigi, Berlino o New York. Non scherzo.
E mentre li guardate pensate al mare e sognate di cavalcare onde altissime, esplorare anfratti sconosciuti e  nuotare con banchi di tartarughe o delfini.
Buona visione e felice estate. 

















See you
Giuditta

giovedì 13 giugno 2019

Ciao terza


Sì. E' da tantissimo che non scrivo. E' vero. Tanto impegno, tante cose da fare e poca voglia di scrivere. Io sono un po' così. Devo avere l'ispirazione; sì, l'ispirazione che mi porta anche a disegnare ballerine, doodle oppure a scrivere poesiole che pubblico su una pagina apposta  in Facebook ( My sweet words). Sì,  l'ispirazione, che bella cosa, che ti porta a realizzare, scrivere, disegnare, comporre, come se qualcuno stesse scrivendo e disegnando per te e la mano va, va va e non si ferma mai, i pensieri  e i tratti non si fermano mai.  Sì, e l'ho trasmessa a mia figlia, la quale ieri, al ritorno dalla prova scritta di italiano degli esami di terza media, mi ha detto che era ispirata. Bene, le idee c'erano per il tema. Ottima partenza. Cara ispirazione.
Vorrei riassumere qui gli eventi più importanti di questo anno. Sì. E' già terminato. TERMINATO. Un altro anno andato. Non ci posso credere. Io ho un anno in più, cioè qualche rughetta, la pelle meno luminosa e un capello bianco,  e... questo è il vero dramma shakesperiano, ma dentro mi sento giovanissima e questo è quello che conta, dicono, no? I bambini già in quarta, mi sembra ieri di averli accolti in prima,  già oltre la metà  del percorso della scuola primaria e l'estate alle porte. Ho sempre tante idee, tanta voglia di imparare, di mettermi in gioco. E' questo che ti fa andare avanti. No? Perchè se fosse per i registri da compilare, dalle scartoffie da consultare sarebbe tutto noioso.  
Un anno di  tante emozioni, di tanti progetti, di soddisfazioni.Un anno di insegnamenti per  i bambini  e per me. perchè nella vita non si smette mai di imparare.
loro sempre al centro. Sempre.
Ringrazio tutti coloro che hanno condiviso questo percorso durato un anno scolastico con me. In primis le mie colleghe di classe ed interclasse  Maddalena, Marina, Marta, Loredana, Erica, Silvia, Mina, Michela. E naturalmente il mio super collega Emmanuele, che mi aiuta a realizzare le pazze idee.
Quando le mani di nonne  dolcissime e pratiche insegnano ai nipoti
Grazie nonne  e nonni ( che hanno aiutato per i lavoretti di Natale  e  nel progetto Eureka! Funziona!)

Cornicette e mandala. Non posso farne a meno. E nemmeno loro ora.
Grazie maestro Camillo Bortolato
Halloween.
Il mio cuore è British e questo appuntamento non può mancare
Grazie English
Il mandala delle tabelline. Perchè  poter prendere spunto da grandi che ci hanno preceduto  è una grande fortuna
 Grazie MARIA MONTESSORI
Il plastico della scuola.
Perchè la collaborazione con i colleghi crea opere magnifiche
Grazie Emmanuele

Mister Seahorse: quando  sensibilizzi i bambini alla problematica inquinamento del mare  e loro creano delle opere d'arte che mi lasciano abocca aperta
Grazie Eric Carle
Alla Menaresta: quando andare in gita è il miglior libro per studiare scienze, geografia e  la vita
Grazie Madre Natura
Quando hai una collega con i super poteri che crea lavori fantasmagorici
 Grazie Super teacher Daniela
Quando facciamo e capiamo di più
Grazie  Bruno Munari
Quando il maestro Camillo ci insegna a volare
Grazie maestro Camillo Bortolato


Il museo dei minerali .
Alcuni di loro si sono appassionati così tanto che lo hanno fatto anche a casa e si sono fatti regalare dai nonni gite  in montagna per cercarli
Grazie signor  Didoni


 1 Il dominatore dei cieli
Il vincitore
EUREKA !FUNZIONA! (Foto n. 1,2,3,4)

Quando  iscrivi la classe a un concorso, parti demoralizzata perchè il tema del magnetismo  è tosto ( costuire un giocattolo che si muova...) e i bambini  come sempre sorprendono  e sono super, creano 4 giocattoli e si vince come miglior giocattolo delle classi terze della provincia di Monza e Brianza!Il lavoro di gruppo qui ha dato otiimi risultati!!
L'invenzione non ha limiti


2 Autentic gru

3 Il Fantarazzo
4 Kalamiti gru



Il grazie più grande lo devo come sempre ai miei alunni, che  mi hanno insegnato a credere sempre nel mio lavoro e che mi hanno dimostrato che nulla è impossibile.




See you 
Giuditta

Buona estate anche dai Baby sharks



 ...e per il futuro? Cosa bollirà in pentola?

mercoledì 30 gennaio 2019

Alberelli e frazioni






Grazie grande Bruno Munari!


Ispirandoci al suo albero  abbiamo creato boschi fitti di alberelli cicciotti e magretti, alti e bassi e tutti quanti colorati.
C'è solo da ammirare. Starei ore a lavorare con i bambini su queste attività. Loro hanno gradito molto la mia proposta. Sviluppa la creatività e la fantasia, la motricità fine e il senso della bellezza.























Per realizzare l'albero e legarlo all'attività delle frazioni ci sono tanti video su youtube.

Ecco tutti i nostri quadri.
Meravigliosi, vero? Ma non guardateli velocemente, guardateli pian pianino perchè dentro c'è l'impegno di ciascuno; guardate ogni tronco, ogni rametto e  se va a destra, a sinistra,  quanto va in alto. 
In ogni quadro c'è  il lavoro di ognuno, ci sono i tagli con le forbici, gli accostamenti di colori, le sovrapposizioni degli alberi, le piegature dei rametti. Ci sono i mezzi, i quarti, gli ottavi e via dicendo.

























See you 
Giuditta